Due importanti riconoscimenti per Foroeuropa e la sua Collana:

1 - Premio del Libro Europeo all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la “Collana di Foroeuropa” e, per connessione, a “Foroeuropa”.

La Collana di Foroeuropa, che, come dice il suo stesso nome, è una proiezione in cartaceo di questa Rassegna, ha ricevuto in questi giorni un importante riconoscimento: ad essa e al nostro comune Editore è stato infatti assegnato il “Premio del Libro Europeo Aldo Manuzio” , Sezione Collane Editoriali, per il 2011.
Il Premio “Aldo Manuzio”, giunto alla terza edizione, è promosso dal Gruppo degli Editori Italiani aderenti al FORUM DEGLI EDITORI DELL’UNIONE EUROPEA in collaborazione con l’Ufficio delle Pubblicazioni dell’Unione Europea, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, l’AIE-Associazione Italiana Editori, il Comune di Roma - Assessorato alla Cultura e Istituzione Servizio Biblioteche, Eurispes-Istituto di Studi Politici Economici e Sociali, Istituto di Pubblicismo.
Il FORUM DEGLI EDITORI DELL’UNIONE EUROPEA è stato istituito nel 1996 dalle autorità comunitarie nel segno della collaborazione fra istituzioni europee e mondo dell’editoria e, in tale contesto, il premio “Aldo Manuzio” persegue, nelle intenzioni del Gruppo degli Editori Italiani, l’obiettivo di valorizzare le principali iniziative editoriali che hanno contribuito alla qualificazione e al rafforzamento della cultura europea per mezzo della diffusione di libri sull’Europa e delle pubblicazioni dell’Unione Europea.

Si riporta qui di seguito integralmente la motivazione del Premio, che coinvolge nell’apprezzamento anche questa Rassegna : “La Collana Editoriale FOROEUROPA presenta una serie di libri che affrontano, in modo organico, temi di grande attualità europea come, nel 2009, il ruolo e le prospettive della Banca Centrale Europea e la questione della portata – per “tutti”, sottolinea il titolo specifico- del diritto dell’Unione Europea. Oltre al valore in sé, l’iniziativa di questa Collana editoriale assume un particolare significato perché si ricollega ed integra altre iniziative editoriali con cui l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa esprime una notevole attenzione alle dinamiche del processo europeo. La Collana, infatti, è strettamente connessa, anche
nel titolo, a FOROEUROPA Rassegna di Giurisprudenza Comunitaria e di Diritto Europeo, con cui l’Istituto, fin dal 2001, ha seguito e segue l’evolversi del processo di integrazione comunitaria, dal progetto che avrebbe potuto dare una Costituzione per l’Europa alle caratteristiche e valore del diritto di dimensione europea, sancito con il Trattato dell’Unione. La Collana Editoriale è, dunque, espressione di una strategia editoriale precisa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato che, in autonomia, è impegnato ad arricchire la sua missione istituzionale promuovendo iniziative di diffusione di cultura europea finalizzate ad uan conoscenza approfondita delle questioni sia di
quelle che richiedono una continua qualificazione degli operatori, sia di quelle che aprono la possibilità di costruire realmente l’Europa dei cittadini”.”
Giova ricordare che nella Collana di Foroeuropa sono stati pubblicati i seguenti volumi: “Il mandato d’arresto europeo” di Marina Tiberi, 2006; “Il diritto dell’Unione europea per tutti” di Federica Mucci, 2008; “La Banca Centrale Europea e l’Euro. Storia, analisi e prospettive” di Lamberto Laurenti, 2009.
Il Premio “Aldo Manuzio” è stato ritirato per conto dell’Editore dal Direttore Responsabile e Coordinatore Scientifico della Collana e della Rassegna Claudio De Rose nella cerimonia di consegna svoltasi il 1 marzo 2011 presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati; nei prossimi mesi, i vincitori delle varie Sezioni del Premio saranno presentati al Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano, e successivamente al Parlamento Europeo.

2 - “L’uomo al centro dell’economia”

E’ il titolo con cui “Nuestro Tempo”, periodico dell’Università di Navarra, ha presentato nel numero di novembre – dicembre 2010 il libro di Lamberto Laurenti “La Banca Centrale Europea e l’Euro. Storia, Analisi e Prospettive”, pubblicato nel 2009 nella Collana di Foroeuropa. Nella presentazione viene riportato, quale filo conduttore dell’opera, il concetto espresso dall’Autore secondo cui si deve dare una base etica all’Economia, per cui l’uomo deve essere al centro della dinamica economica e non viceversa.