Creazione della Procura Europea

Autore: Dott.ssa Laura De Rose

 

Oggi, 12 ottobre 2017, il Regolamento istitutivo della Procura Europea è stato approvato dai venti Stati membri, che hanno finora sottoscritto la creazione di questo nuovo attore dell’azione penale esercitata dall’Unione Europea contro le frodi ed altri reati che ledono gli interessi finanziari dell’Unione e degli Stati membri.

Per memoria, questi Stati sono:

Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Germania, Grecia, Spagna, Finlandia, Francia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Portogallo, Romania, Slovenia e Slovacchia.

Appena ieri, i Paesi Bassi hanno confermato la loro prossima adesione, non appena sarà risolta una questione di diritto legata alla procedura penale olandese. 

Il 4 ottobre, dopo essere stato consultato a norma dell’Articolo 86 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, il Parlamento Europeo aveva dato il suo consenso al progetto di Regolamento.

Parte da oggi la messa in opera della Procura Europea, la cui sede sarà a Lussemburgo. Nel comunicato stampa diffuso oggi dal Consiglio dell’Unione europea - link- puo’ leggersi che la Procura Europea non comincerà a lavorare prima di tre anni dall’entrata in vigore del Regolamento.

 

Dott.ssa Laura De Rose, Esperta in diritto comunitario.