Bandi green transnazionali: al via la prima fase di INTERREG MED - Primo bando per progetti orizzontali  per una crescita intelligente e sostenibile

Avv. Maurizia Venezia*

 

E’ partito il 10 novembre il primo termine del progetto INTERREG MED, con la possibilità di pre-registrazione on line fino all’11 gennaio 2016. La seconda fase, più importante perché di “full application”, ovvero invito a presentare proposte ristretto ai soli pre-registrati, partirà da Marzo 2016. La valutazione dei progetti terminerà entro settembre 2016, per un avvio concreto degli stessi per il 1 ottobre 2016

Il programma è ripartito in tre assi di interesse, ognuno dei quali oggetto di uno specifico finanziamento:

  1. Promuovere gli investimenti delle imprese  sviluppando collegamenti e sinergie tra imprese, centri di ricerca e sviluppo e il settore dell'istruzione superiore; sostenere la ricerca tecnologica e applicata, le linee pilota, le azioni di validazione precoce dei prodotti, le capacità di fabbricazione avanzate e la prima produzione, soprattutto in tecnologie chiave abilitanti, e la diffusione di tecnologie con finalità generali. Incrementare le attività transnazionali dei cluster e delle reti innovative dei settori chiave del programma MED (crescita blu, crescita verde, industrie creative e culturali, innovazione sociale)

     

    Budget indicativo : 3,6 milioni di euro

     

  2. Sostenere l'efficienza energetica, la gestione intelligente dell'energia e l'uso dell'energia rinnovabile nelle infrastrutture pubbliche, compresi gli edifici pubblici, e nel settore dell'edilizia abitativa;
  3. Aumentare la capacità per una migliore gestione dell'energia negli edifici pubblici a livello transnazionale
    Promuovere strategie per un basso consumo di carbonio in tutti i territori, in particolare nelle aree urbane, compresa la promozione di una mobilità urbana multimodale sostenibile e misure di adattamento ai cambiamenti climatici
    Accrescere la quota di fonti energetiche locali rinnovabili nel mix energetico previsto nelle strategie e nei piani dei territori MED
    Aumentare la capacità di utilizzare i sistemi di trasporto esistenti a basse emissioni di carbonio e le connessioni multimodali tra essi.
    Budget indicativo: 3 milioni di euro
  4. Proteggere e promuovere le risorse naturali e culturali del Mediterraneo
    Conservare, proteggere, promuovere e sviluppare il patrimonio naturale e culturale
    Favorire lo sviluppo di un turismo costiero e marittimo sostenibile e responsabile nella zona MED Proteggere e ripristinare la biodiversità e i suoli e promuovere servizi per gli ecosistemi, anche attraverso la rete NATURA 2000 e le infrastrutture verdi
    Mantenere la biodiversità e gli ecosistemi naturali potenziando la gestione e il collegamento in rete delle aree protette. Budget indicativo: 2,4 milioni di euro
      

    Il bando è diretto a:reti tematiche transnazionali;  reti tematiche mediterranee; reti istituzionali; università; Agenzie/associazioni/fondazioni specializzate; organismi internazionali; autorità pubbliche.

    *DViuris Law Firm – UBE- GEIE Eurolawyers – www.dviuris.com -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.