5 SCENARI PER L’UNIONE EUROPEA

Autore: Dott.ssa Laura De Rose

 

Il Libro Bianco sul Futuro dell’Europa, appena pubblicato (1 marzo), è il contributo della Commissione Europea al prossimo Summit dei Capi di Stato e di Governo dei 27 Paesi Membri dell’Unione Europea, che si terrà il 25 marzo a Roma per celebrare il 60esimo anniversario del Trattato di Roma e per varare un nuovo progetto per l’Europa, sul quale il Parlamento Europeo, i parlamenti nazionali, le autorità locali e regionali e la società civile nel suo insieme saranno poi invitati ad esprimersi. Quest’ampia consultazione preparerà le elezioni europee del giugno 2019.

Con il suo Libro Bianco, la Commissione propone cinque scenari alternativi, senza escludere la possibilità di combinare questi modelli fra loro onde creare soluzioni ‘miste’. 

  • Scenario 1: i 27 Paesi Membri restano uniti e continuano nella realizzazione dell’attuale agenda dell’Unione Europea, la quale prevede, fra l’altro, il rafforzamento delle frontiere esterne (vedasi ad esempio il recente Regolamento UE sui controlli rafforzati ai confini Schengen) e l’intensificazione della cooperazione in materia di sicurezza e difesa.
  • Scenario 2: L’Unione Europea si occupa solo del Mercato Comune, rafforzandolo soprattutto per quanto riguarda la libera circolazione dei beni e dei capitali. Di tutto il resto tornano ad occuparsi gli Stati membri e la capacità d’agire dell’Unione Europea si riduce di conseguenza.
  • Scenario 3: un gruppo di Paesi Membri decisi a lavorare insieme in specifiche aree, per esempio difesa, sicurezza, tassazione, sviluppano fra loro cooperazioni rafforzate ed usano strumenti di intervento comuni, quali, per esempio, la nuova Procura Europea per contrastare il crimine organizzato e transnazionale.
  • Scenario 4: i 27 Paesi Membri condividono lo stesso livello di impegno ma decidono di concentrarsi solo su alcune aree prioritarie. In tutti gli altri campi, l’Unione Europea cessa di agire, o è meno coinvolta.In questo scenario,le competenze fra Unione Europea e Paesi Membri sono ripartite in modo netto e preciso.
  • Scenario 5: tutti i Paesi Membri sono decisi ad avanzare coesi in tutti i campi, e L’Unione Europea raggiunge nuovi traguardi. Per esempio: la Difesa Comune Europea è realizzata; l’Unione Europea diventa un attore internazionale a tutto campo; il Mercato Comune si rafforza anche nei settori del digitale e dei servizi promuovendo così la creazione di una “Silicon Valley” in tutta l’Europa.

Per ogni scenario, il Libro Bianco descrive pro e contra, dando anche esempi di come ogni scenario potrebbe funzionare in concreto.

Non vi sono soluzioni miracolo e il più resta da fare, ma la Commissione ha fornito ai Capi di Stato e di Governo delle piste d’azione possibili, e una base di lavoro per la riflessione di tutti, compresi gli ‘Euroscettici’.

Il Libro Bianco sul Futuro dell’Europa può essere consultato cliccando su questo link