IMPORTANTE SENTENZA SUL TRASPORTO AEREO

A cura di Roberta Capri, Funzionaria Ministero dei Trasporti

 

La Corte di giustizia, nella causa C257/14, si è pronunciata sul ritardo del volo a causa di due pezzi difettosi dell’aereo ed ha stabilito che tale problema tecnico, sorto improvvisamente, non imputabile a carenza di manutenzione, né emerso nel corso di un regolare controllo, non rappresenta un vizio occulto di fabbricazione ed è controllabile da parte del vettore che è tenuto al pagamento della compensazione pecuniaria a favore del passeggero.